Campionato mondiale del Pizzaiuolo – Dal 19 al 21 giugno la XX edizione del Trofeo Caputo

0
257
Campionato mondiale del Pizzaiuolo - Dieffe Comunicazione

Arrivano a Napoli da tutto il mondo, per competere e provare a portare a casa il Trofeo Caputo con il titolo di Campione del Mondo dei Pizzaiuoli.

L’evento, che quest’anno cambia location, si svolgerà dal 19 al 21 giugno.

Sarà la Mostra d’Oltremare ad ospitare le competizioni; in particolare, verrà riservato alle gare un intero padiglione: il numero 1.

Sempre alto l’interesse e già numerose le iscrizioni.

Del resto, cosa c’è di più professionalmente stimolante che sfidarsi nella città in cui la pizza è nata e in cui la tradizione della pizzeria è più radicata? Nella città nella quale l’”Arte tradizionale del pizzaiuolo napoletano” è stata consacrata come “Patrimonio culturale dell’Umanità”?

Il Trofeo Caputo è anche l’occasione, per i pizzaioli, di incontrarsi, confrontarsi e carpire i nuovi orientamenti. Il mondo della pizza è in continua evoluzione e questa kermesse, giunta alla XX edizione, lancia ogni anno giovani promesse e nuove tendenze.

Come di consueto, il Campionato si svolgerà in concomitanza con il Pizza Village e si avvarrà dell’organizzazione dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, presieduta da Sergio Miccù.

L’evento, che ogni anno consegna i titoli iridati suddivisi in diverse categorie, è un’occasione di confronto per i professionisti della pizza.

Per quanto riguarda le categorie di gara, accanto alle “tradizionali”: Pizza Napoletana S.T.G. Trofeo Caputo, Pizza Classica, Pizza di Stagione, Pizza in Teglia, Pizza in Pala-Pinza, Pizza senza glutine, Pizza Fritta, Pizza Acrobatica (larga, veloce, freestyle) e Juniores, i pizzaioli si sfideranno anche quest’anno, e sarà la terza competizione, nella categoria Pizza Contemporanea.

Napoli 22-06-2022 Maturita’ 2022 inizio primo giorno nella foto l’operatore scolastico la sig. Maddalena incoraggia gli studenti dell’istituto Mario Pagano all’ingresso (Newfotosud Alessandro Garofalo)

La Pizza Contemporanea è nata da un’intuizione di alcuni giovani pizzaioli, gli under trenta, sempre alla ricerca di novità, che ci hanno consegnato questo nuovo stile di grande successo. “Di nuovo, quest’anno, grazie alle competizioni della Caputo Cup, valide per le selezioni alla XX edizione del Campionato del Mondo dei Pizzaiuoli, riporteremo a Napoli tanti concorrenti stranieri.”

E’ sempre una grande soddisfazione rendere Napoli capitale mondiale della pizza, promuovere il lavoro dei maestri pizzaiuoli e fare in modo che l’evento diventi una grande ribalta per tanti giovani professionisti” – ha sottolineato Antimo Caputo, AD del Mulino Caputo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × cinque =