Furore/Marisa Cuomo – Il ”Mosaico per Procida” conquista i centauri delle due costiere

Una domenica speciale, in sella fra l'amalfitana e la sorrentina: il racconto del Motoraduno Due Golfi organizzato dal Circolo Nautico Marina della Lobra di Massa Lubrense con pranzo nel cuore della Doc Costa d'Amalfi

0
1008
Ha avuto luogo ieri, domenica 2 ottobre, la seconda edizione del Motoraduno dei due Golfi.
Organizzato dal Circolo Nautico Marina della Lobra – Massa Lubrense che è presieduto dal notaio Dott. Giancarlo Iaccarino e dalla Concessionaria Moto Guzzi di Napoli, DOTOLI M2, presieduta dal Dott. Maurizio Dotoli, il raduno di tutti gli appassionati centauri della zona ha visto la partecipazione di oltre 35 equipaggi motociclistici, dai modelli come quelli dell’Aquila di Mandello, ma non solo.
Prima tappa in alta costiera amalfitana, a Furore, lungo la via che da Conca dei Marini conduce fin su ad Agerola unendo scorci di ineguagliabile bellezza paesaggistica e sorsi di ottimo vino Costa d’Amalfi Doc. Visita alle celebri cantine di Marisa Cuomo, a Furore, momento durante il quale gli amanti della moto unitisi per il raduno delle due costiere hanno avuto modo di fare conoscenza diretta della storia di una delle cantine più note del  territorio.
Pranzo tenutosi al ristorante L’incanto di Furore, dove è stato preparato un menù particolare, a base di pietanze di mare e terra abbinate in maniera sapiente, consentendo a tutti di degustare i vini più pregiati della cantina locale: dal ”Furore” bianco al rosso per poi, con abile sorvolo ideale dalla costa d’Amalfi alle isole flegree, concludere con l’ormai nota bottiglia celebrativa della Capitale italiana della cultura 2022, il blend di bianchi campani ”Mosaico per Procida”.
Progetto ambizioso, che è stato presentato egregiamente ai motociclisti dal signor Andrea, padrone di casa nonchè marito della signora Marisa Cuomo dell’omonima cantina amalfitana (foto copertina – ndr).
I motociclisti hanno quindi preso la via del ritorno, percorrendo la statale amalfitana prima e sorrentina poi baciati dal sole di una splendida giornata autunnale.
Dal Golfo di Salerno fino alle suggestive curve del Nastro d’Oro – fra le frazioni massesi di Sant’Agata sui due Golfi e Termini, per poi concludere il motoraduno nella splendida baia di Marina della Lobra, laddove è stata consumata la cena presso il Circolo Nautico.
Appuntamento alla terza edizione nel 2023, per la quale gli organizzatori hanno già annunciato importanti novità oltre quelle già offerte nel corso di questa edizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × tre =