Otto Marzo a Vico Equense nel segno della pace in Ucraina

Un percorso fotografico itinerante per presentare alcune tra le  figure femminili ucraine che si sono distinte in vari ambiti, artistici culturali e scientifici. E ancora un flashmob curato dalla scuola di danza L'Etoile di Filly Buonocore, e una performance musicale della maestra Paola Mauro - a cura della Scuola Santa Cecilia.

0
399

La Giornata internazionale dei diritti della donna, che si celebra oggi otto marzo, ricorda le conquiste sociali, economiche e politiche delle donne, oltre a costituire un importante monito e momento di riflessione e denuncia delle discriminazioni e delle violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in ogni parte del mondo.

Una Giornata per celebrare il talento, le capacità, le competenze, le professionalità, il coraggio e l’amore di cui le donne sono capaci.

È in questa prospettiva, che resta fedele alle motivazioni originarie dell’istituzione di questa Giornata (e non “festa”) che l’amministrazione comunale di Vico Equense, in sinergia con la Garante dei diritti delle persone con disabilità, le associazioni operanti sul territorio (ContrappuntoHouseOfBooks, Oltre il Guscio), l’associazione dei commercianti A.CO.V.E., ha organizzato un momento di incontro che vuole essere – in un periodo così drammatico dello scenario internazionale – un omaggio alle donne ucraine. Un abbraccio a tutta l’Ucraina.

Oggi sarà allestito un percorso fotografico itinerante, grazie alla collaborazione dei commercianti vicani, per presentare alcune tra le  figure femminili ucraine che si sono distinte in vari ambiti, artistici culturali e scientifici.

Alle 18.00, in piazzale Siani, si svolgerà un flashmob curato dalla scuola di danza L’Etoile di Filly Buonocore, e una performance musicale della maestra Paola Mauro – a cura della Scuola Santa Cecilia. Il piazzale sarà illuminato con i colori della bandiera Ucraina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 2 =