Napoli Film Festival. Renato Carpentieri e Andrea Renzi ospiti per l’anteprima di “Santa Lucia”

Ieri Proiezione alla presenza di tutto il cast. Al centro della storia c’è Napoli, che si presenta in una versione inedita e senza tempo, quasi onirica e crepuscolare, una città apparentemente deserta.

0
107

“Santa Lucia”, esordio al lungometraggio del giovane regista e sceneggiatore napoletano Marco Chiappetta, con protagonisti due grandi interpreti della scena teatrale e cinematografica italiana come Renato Carpentieri e Andrea Renzi, è stato proiettato in anteprima al Napoli Film Festival ieri sera alle ore 20.30 e a grande richiesta in replica anche alle 22.30 all’Istituto Francese (via Crispi 86), alla presenza di tutto il cast.

Al centro della storia c’è Napoli, che si presenta in una versione inedita e senza tempo, quasi onirica e crepuscolare, una città apparentemente deserta. Qui si sviluppa il racconto del ritorno di Roberto (Renato Carpentieri), scrittore ormai cieco che dopo molti anni trascorsi a Buenos Aires rientra nella sua città natale per la morte della madre. Insieme, con il fratello Lorenzo (Andrea Renzi), musicista mancato, intraprende un viaggio nella memoria della città della sua infanzia e giovinezza, che non può più vedere, ma solo percepire attraverso i sensi che gli restano, i ricordi e l’immaginazione, alla ricerca del doloroso motivo che lo spinse ad abbandonare la sua città.

Il film, dal 3 novembre al cinema distribuito da Double Line, è stato realizzato da Teatri Uniti in co-produzione con Riverstudio e Audioimage, con il sostegno del MIC Direzione Generale Cinema e Audiovisivo e con il contributo della Regione Campania, in collaborazione con Film Commission Regione Campania.

Teatri Uniti ha formato una troupe composta da giovani professionisti del settore, molti nati negli anni Novanta, guidati da alcuni veterani che vent’anni prima già condivisero il set de L’uomo in più, folgorante esordio sul grande schermo di Sorrentino.

La 23esima edizione del festival diretto da Mario Violini in collaborazione con Giuseppe Borrone proseguirà fino al 1° ottobre tra proiezioni delle opere del Concorso SchermoNapoli Corti, anteprime e incontri col pubblico di grandi protagonisti del cinema come Marco D’Amore (domani 30 settembre).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici − due =