Sorrento – Nuova location e nuovo format per ”Incontri di Vini e di Sapori campani”

Dal 13 al 16 ottobre il Circolo dei Forestieri a Sorrento ospiterà la nota kermesse organizzata dall’Associazione Cryteria Project

0
206

Torna la manifestazione “Incontri di Vini e di Sapori campani” giovedì 13 ottobre, a cominciare dalle 19.00, con interessanti percorsi di gusto tematici, a cominciare da quello che vedrà come protagonista il Provolone del Monaco dell’azienda agricola “Il Turuziello” di Massa Lubrense, in abbinamento alle bollicine campane de “La Guardiense” il primo giorno e il venerdì con i rossi delle principali aziende vitivinicole del Comune di Taurasi, gemellato con Sorrento dal 2017.

ll sabato invece è prevista, alle 20.00, una cena-degustazione con pietanze che mettono in risalto i sapori del territorio, organizzata in collaborazione con il ristorante del Circolo dei Forestieri “La Terrazza delle Sirene” e con l’enoteca di Castellammare di Stabia “Russo Teodolinda”.

A chiudere queste quattro giornate del gusto, la domenica alle 19.00, una masterclass dedicata al vino Mosaico per Procida, blend celebrativo della Capitale Italiana della Cultura 2022, che sarà condotta da Emanuele Izzo, Delegato AIS Penisola Sorrentina e Capri e vedrà la partecipazione di Gaetano Cataldo, sommelier e fondatore dell’Associazione Identità Mediterranea. La masterclass è organizzata in collaborazione con la rivista on-line PaginaSette.

Il mese scelto per questa tredicesima edizione è quello della vendemmia, mentre la sede che accoglierà le aziende in mostra e le numerose attività in programma è simbolo dello spirito internazionale della bella Sorrento.

Come ogni anno in esposizione saranno i prodotti più rappresentativi della Penisola sorrentina, dei Monti Lattari e dell’area vesuviana: il limone ovale IGP della Cooperativa Solagri, la pasta di Gragnano e il pomodoro del piennolo, solo per fare qualche esempio, incontreranno i vini della nostra bella regione.

Tra vini di punta il bianco dell’azienda vitivinicola Fratelli Addimanda di Taurasi, “Aciniell”, ricavato dal vitigno autoctono Roviello bianco, conosciuto dai vignaioli irpini come “Grecomusc” e il pallagrello nero della rinnovata Tenuta Tralice di Alvignano, in provincia di Caserta, ottenuto da un altro vitigno autoctono.

Non mancheranno momenti culturali e di intrattenimento, come ad esempio l’esibizione del gruppo “Resurrextion” che, il venerdì alle 21.00, festeggerà il suo ventesimo anniversario, in una lunga notte Hip Hop.

Ogni sera inoltre potrà essere degustato uno squisito “Piatto dello Chef”, eseguito sicuramente con alcuni prodotti in mostra, come l’olio del pluripremiato Frantoio Torretta di Battipaglia, la polpa di pomodoro biologico de La Fiammante di Buccino e la pasta di Gragnano IGP Garofalo.

L’evento è patrocinato dalla Regione Campania.
Per maggiori informazioni: info@cryteriaproject.com
http://www.cryteriaproject.com/
https://www.facebook.com/viniesaporicampani/ 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − sette =