“Numeri”, dal romanzo di Nicola Conversa (Nirkiop) un corto pieno di ironia, tenerezza e poesia

Youtuber, regista e ora scrittore: con “Nella mia Testa” (Rizzoli) Nicola Conversa rappresenta al meglio quella linea sottile tra immaginazione e realtà che caratterizza da sempre il suo modo di raccontare. Protagonisti del corto tratto dal romanzo i giovani Tommaso Cassissa, Alice De Bortoli e Chiara Merulla, amatissimi dalla generazione Z.

0
1499

E’ uscito il primo libro di Nicola Conversa: “Nella mia Testa” (Rizzoli) che rappresenta al meglio quella linea sottile tra immaginazione e realtà che caratterizza da sempre il suo modo di raccontare.

Regista e autore, Nicola nasce a Taranto nel 1989. E’ tra i fondatori insieme a Mirko Mastrocinque – nel 2010 – del gruppo di youtuber di successo, i Nirkiop. Il suo cortometraggio, “Mezzanotte Zero Zero”, conquista la cinquina finalista dei David di Donatello 2018.

A 28 anni, con “School Hacks” diventa tra i più giovani registi italiani a dirigere una serie tv internazionale. Da allora la carriera di Nicola non si è più fermata, continuando a scrivere e dirigere cortometraggi, spot e serie tv per i principali broadcaster a livello mondiale.

“Nella mia Testa” come lo definisce l’autore è “tratto da una fantasia vera”: “Io e mio nonno abbiamo un legame speciale: giochiamo allo stesso gioco da quando avevo dieci anni. Si chiama “Dove stanno andando”. Ci sediamo su una panchina, fissiamo gli sconosciuti che passano e proviamo a immaginare cosa fanno nelle loro vite, dove stanno andando, da dove arrivano, a cosa pensano… A volte giochiamo anche con gli oggetti. Inventiamo storie assurde o comiche basandoci su sensazioni, sull’idea che anche le cose abbiano una vita. Penso che inventare storie con mio nonno mi ha cambiato la vita, ha cambiato il mio modo di essere, il mio modo di amare. Pesciolini rossi, autobus, poltrone di cinema animate mi hanno trasformato nell’uomo che sono. «Sai le nostre storie?» gli dico, mentre lui butta fuori il fumo della sigaretta. «Adesso le metto su Instagram». «E sei bravo?» mi domanda. «Sono belle?». «Le leggono in tanti» rispondo. «E a me? A me che non le leggo, neanche una ne racconti?». Accetto immediatamente. Mi appoggio al muro della chiesa, chiudo gli occhi e quando li riapro, ho dieci anni e sono di nuovo sulla panchina con lui. Parto subito con la mia preferita…

“Nella mia Testa” è un caleidoscopio di storie, immagini rubate prendono vita nella fantasia di Nicola Conversa e diventano racconti pieni di ironia, tenerezza e poesia.

Dal romanzo è tratto il corto NUMERI, online da ieri (e che potete guardare qui!) diretto dallo stesso autore che con identica tenerezza e poesia racconta di un adolescente un po’ imbranato e stranamente a-social , di due ragazze e di un numero di cellulare salvato erroneamente, che cela – dietro in una scrittura sensibile, ironica e moderna – una inattesa conclusione .

Protagonisti del corto sono tre giovanissimi: Tommaso Cassisa, Alice De Bortoli e Chiara Merulla, già noti al pubblico di quella generazione Z, così frammentata e fragile, divisa tra social, studio e tik tok.

Alice De Bortoli classe 2003, vive a Treviso dove frequenta il quarto anno del Liceo di Scienze Umane con indirizzo economico sociale. il suo Instagram @alice.debortoli è seguito da 1,7 milioni di persone. Non solo web ma anche piccolo schermo: Alice è stata tra le protagoniste più amate della terza edizione del docu-reality Il Collegio andato in onda su Rai2 a febbraio 2019. Influencer, testimonial, già protagonista dei videoclip del cantante Thomas – Thomas Boccimpani, allievo di Amici 16 (“E’ un attimo”) e di Matteo Markus Bok (“El Ritmo (AHI AHI AHI)”).

Tommaso Cassissa, sui social è per tutti @tommycassi. Classe 2000 e originario di Genova, Tommaso approda con un suo canale su YouTube nel 2015 ottenendo subito un grande successo con stand-up comedy e parodie. Successo proseguito in tv con il game show L’Isola degli eroi e con Boing Challenge, entrambi per Boing (canale 40 del DTT). Attualmente, su Instagram lo youtuber vanta più di 1 milione di follower .

Chiara Merulla, 18 anni e un diploma in recitazione alla Gypsy Musical Academy di Torino, ha esordito a febbraio con la nuova serie di Rai Ragazzi prodotta da ShowLab, «POV – I primi anni», per la regia di Davide Tosco.

 

credit ph. Rossella Silvestri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 + sette =