Massa Lubrense – A giugno di scena il “menù dei borghi” con il progetto benefico La Tavola dei 300

Aprirà la due giorni il centro di Massa, con premiazione. Il giorno 20 giugno special guest a Sant'Agata con Enzo Coccia e Pasqualino Rossi. Parte del ricavato della cena a sostegno del centro ustioni dell'ospedale pediatrico Santobono di Napoli

0
193

Ieri mattina, 20 maggio, si è svolta sulla suggestiva terrazza del borgo dell’Annunziata di Massa Lubrense, la conferenza stampa di presentazione dell’evento enogastronomico dal titolo ”La Tavola dei 300”. La due giorni si terrà il 19 giugno presso il centro massese, con premiazione a cura di ARL, l’associazione dei ristoratori lubrensi, in Largo Vescovado; il 20 giugno si salirà nella bellissima Sant’Agata sui due golfi per aperitivo presso Hotel Le Palme e cena dei 300 lungo il corso cittadino.

Un evento che riaccende l’attenzione sulle bellezze del territorio massese, ricco di prelibatezze e di esponenti della ristorazione d’eccellenza. In conferenza stampa vista Capri, nella giornata di ieri, sono stati presentati i temi centrali dell’evento di giugno prossimo.

Hanno preso parte alla conferenza il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli, la vicesindaca Giovanna Staiano, il presidente dell’associazione ARL Francesco Gargiulo, la dott.ssa Emanuela Capuana dell’AORN Santobono Pausilipon di Napoli, cui verrà devoluta una somma dai proventi della serata, la sommelier e degustatrice Elvira Coppola vicedelegato AIS Penisola Sorrentina e Capri, con saluti finali del padrone di casa e presidente onorario ARL Tonino Mazzola.

La premiazione del 19 giugno vedrà protagonista Fabrizio Mellino del ristorante ”I quattro passi” per la sua terza stella Michelin – unico locale del Sud Italia a poter vantare il prestigioso riconoscimento.

Special guest dell’aperitivo del 20 giugno a S.Agata saranno i maestri pizzaioli Enzo Coccia de La Notizia (Napoli) e Pasqualino Rossi della pizzeria Elìte (Alvignano, CE), entrambi come personalità esterne alla realtà costiera ma aderenti al progetto targato ARL.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 4 =