Taurasi protagonista al decimo compleanno di ‘Incontri di vini e sapori campani’

Prosegue il gemellaggio fra Sorrento e la città irpina dell'omonimo vino rosso Docg. Da Raffaele Esposito e dalla delegazione taurasina brindisi augurale a suon di Aglianico

0
84

Dalle parole del presidente dell'associazione Cryteria Project, che organizza Incontri di vini e sapori campani per il decimo anno consecutivo, un commento a caldo in presenza della delegazione di Taurasi presso lo stand del comune irpino

Pubblicato da PaginaSette su Venerdì 20 settembre 2019

Così si è aperta la X edizione di “Incontri di vini e sapori campani”. L’augurio per il futuro e la gratificazione per quanto fatto sin’ora, dalle parole del patron Raffaele Esposito in compagnia della delegazione proveniente dal Comune di Taurasi. La nuova Giunta comunale del centro irpino famoso per il vino rosso Docg è infatti presente anche quest’anno a Sorrento, per portare avanti il progetto di Gemellaggio sancito dalla precedente amministrazione taurasina nel 2016, tra l’allora sindaco di Taurasi Tommaso Cozzolino ed il primo cittadino tuttora in carica a Sorrento avv. Giuseppe Cuomo.

Oggi, nuova è la Giunta comunale di Taurasi guidata dal sindaco Antonio Tranfaglia, ma progetto che va avanti. Con la presenza a Sorrento del consigliere delegato per turismo ed eventi Pierluigi D’Ambrosio – accompagnato dal suo collaboratore Renato Areniello, in rappresentanza di quanto di buono c’è da offrire nel panorama vinicolo irpino – è appunto lo stand di Taurasi ad aprirsi alla vista del visitatore entrando in villa. Eccellenze e cantine emergenti per l’Aglianico Irpinia Doc ed il Taurasi Docg, assieme a marchi già noti quali Caggiano ed Antico Borgo. Dunque un progetto che prosegue, come spiegato in diretta social dal consigliere D’Ambrosio ai nostri microfoni nel corso della prima serata sorrentina.

10 anni di Incontri di vini e sapori campani. Sorrento e Taurasi sugellano la decima edizione proseguendo il loro gemellaggio

Pubblicato da PaginaSette su Venerdì 20 settembre 2019

In qualità di presidente dell’associazione Cryteria Project – tornando a Sorrento – Raffaele Esposito ha dunque portato avanti questo evento per dieci anni consecutivi, con numeri crescenti e location sempre diverse in penisola sorrentina. Da due anni la manifestazione è ormai stabilmente inserita nella magnifica cornice del Parco di Villa Fiorentino, a Sorrento, la città gemellata come detto con Taurasi.

Proprio in occasione dell’edizione numero 10 gli Incontri di vini e sapori campani hanno portato qualche tocco di innovazione, all’interno della kermesse legata al food&wine della Campania Felix. Le installazioni fotografiche a cura di Umberto Astarita arricchiscono infatti di qualcosa di esotico il contesto enologico indubbiamente protagonista. Lo fa andando dalla Campania verso Cuba, precisamente nella capitale L’Havana. Un viaggio ideale che accompagna i sensi oltre l’armonia del vino campano, rispecchiando la passione sfrenata che il patron Esposito nutre da una vita verso Cuba e la sua gente.

Raffaele Esposito (a sinistra) assieme al rappresentante dell’azienda Tenuta Augustea da Somma Vesuviana (NA) nonchè sommelier Raffaele Esposito (destra)

Nel mezzo della mostra, spazio alla gastronomia, con serate arricchite da piatti dello chef, fritture rigorosamente gluten free, salumi, formaggi e…. naturalmente i vini campani. Sui banchi d’assaggio tante le eccellenze a base di bianco: Falanghina Dop del Sannio (primo fra tutti lo stand de La Guardiense – BN), Greco, Fiano, Caprettone e Catalanesca del Monte Somma. Quest’ultima, assieme alle varianti bianco e rosso del Lacryma Christi Doc in blend, egregiamente rappresentata dalla new entry agli Incontri di vini Tenuta Augustea (in foto – ndr). Molto gettonati anche gli altri rossi campani, fra cui soprattutto il Falerno del Massico Doc dell’azienda Moio, dal casertano. Un interessante Laboratorio curato da Ais Penisola Sorrentina stimolerà le papille gustative e l’attenzione degli ospiti della seconda serata, oggi 21 settembre 2019. Dalle bollicine ai vini fermi delle aziende rappresentate a Sorrento, a metà fra il tecnico e l’amatoriale.

Prosit !!! 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici − 8 =