50 Top World Pizza. Da Michele al vertice, trionfano anche Errico Porzio, Sorbillo e Vincenzo Capuano

Porzio, inoltre, è stato insignito del premio speciale Performance of the Year 2022. Insieme a Sorbillo e Capuano, che la loro sia napoletana classica, a ruota di carro, o fritta, sono loro oggi gli ambasciatori più noti della napoletanità nel mondo.

0
74

Presso l’auditorium El Beatriz a Madrid, all’interno del First World Pizza Summit, è stata presentata la classifica 50 Top World Artisan Pizza Chains 2022 per premiare le migliori catene artigianali di pizzerie al mondo stilata da 50 Top Pizza, la più importante guida di settore creata e curata da Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere.

Da Michele, è la migliore catena artigianale di pizzerie al mondo. Lo storico marchio della famiglia Condurro, si conferma al vertice della classifica anche per il 2022. Da 150 anni nel cuore di Forcella, a Napoli, e oggi con sedi dislocate tra Giappone, Inghilterra, Spagna, Stati Uniti, Emirati Arabi e Germania, è possibile gustare la loro celebre pizza “a ruota di carro”.

In seconda posizione, la francese Big Mamma Group, nata dall’amore per l’Italia di due imprenditori francesi Victor Lugger e Tigrane Seydouxe, che oggi vantano numerosi locali in Francia, Spagna, Inghilterra e Germania. Sul terzo gradino del podio Grosso Napoletano, considerato uno dei punti di riferimento per la pizza napoletana in Spagna; nata a Madrid, oggi è in diverse città spagnole.

Grande soddisfazione anche per altre catene di pizzerie della città partenopea. Ottava posizione per le pizzerie di Errico Porzio che ha locali tra Napoli, la Campania e Roma, e serve non solo pizze di stile napoletana classica, ma anche in teglia, con altrettanto successo. Porzio, inoltre, è stato insignito del premio speciale Performance of the Year 2022.

Chiude la top ten con la decima posizione Sorbillo, con pizzerie in giro per il mondo, da Milano a Miami a Tokyo. Che sia napoletana classica, a ruota di carro, o fritta, Gino Sorbillo è uno degli ambasciatori più noti della napoletanità nel mondo.

Al 14esimo posto, invece, troviamo Vincenzo Capuano, vero faro in materia di pizza contemporanea. Già diversi i locali aperti tra Napoli e provincia e il resto della Campania. Fiore all’occhiello sono le due pizzerie tedesche a Berlino e Bielefeld. Anche Capuano ha ricevuto un premio speciale: il One to Watch 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × quattro =