Sette domande. Azzurra Merenda, nella serie tv “Sopravvissuti”: «Lino Guanciale simpatico e gentile! La mia Camilla vi emozionerà»

La giovane attrice campana fa il suo esordio sul piccolo schermo nel mistery-drama diretto da Carmine Elia in onda a partire da lunedì 3 ottobre in prima serata su Rai1.

0
321

La talentuosa Azzurra Merenda, giovanissimo volto dell’Agenzia PM5 Talent di Peppe Mastrocinque,  fa il suo esordio sul piccolo schermo in “Sopravvissuti”, la serie in onda in prima visione su Rai1 a partire dal 3 ottobre, in prima serata. Un mistery-drama in 6 serate (12 episodi da 50 minuti), con la coproduzione di Rai Fiction, Rodeo Drive, France Télévisions, Cinétévé, ZDFneo, per la regia di Carmine Elia con un cast davvero numeroso, tra questi: Lino Guanciale, Luca Biagini, Barbora Bobulova, Stèfi Celma, Giacomo Giorgio, Elena Radonicich e Pia Lanciotti.

Nella serie interpreta il personaggio di Camilla, la figlia minore di Luca Giuliani (Lino Guanciale) e Sylvie (Stéfi Celma).

Enfant prodige, Azzurra Merenda (10 anni, di Aversa) ama la scuola, la danza – in particolare la pole dance – ed è appassionata di lingue straniere. Inizia a muovere i suoi primi passi nel mondo della moda, come testimonial di alcuni marchi per bambini, un settore in cui continua a farsi strada. L’amore per la recitazione nasce per caso, quando appassionata di cinema e serie televisive, chiede ai suoi genitori di voler studiare recitazione. Dopo una piccola esperienza con i The Jackal, la piccola Merenda inizia a frequentare l’Università del Cinema di Napoli diretta da Peppe Mastrocinque. Un percorso che porta la giovanissima attrice sul set de “Il commissario Ricciardi” e “Mina settembre”, dove ricopre dei piccoli ruoli, fino ad arrivare sul set di “Sopravvissuti”, in cui riesce a mettere in mostra la sua bravura e il suo talento. L’abbiamo incontrata in esclusiva per #paginasette, nella nostra rubrica #settedomande.

Ciao Azzurra, tra pochissimi giorni, lunedì sera, debutterai su Raiuno nella prima puntata di “Sopravvissuti”: quali emozioni accompagnano queste ore?
Sono molto emozionate per l’uscita della serie, non vedo l’ora di vedermi in tv. Sarà una serata magica che vivrò insieme alla mia famiglia. Poi mi rende felice che anche i miei amici e le persone che mi conoscono potranno vedere questo mio primo lavoro. È un bel momento questo che sto vivendo. Sono molto felice ed entusiasta. Ogni volta che leggo una mia intervista o un articolo in cui si parla della serie, provo una grande gioia, perché rivivo le emozioni di quando stavamo girando sul set.

Nella serie “Sopravvissuti” interpreti il personaggio di Camilla, la figlia minore di Luca Giuliani (Lino Guanciale) e Sylvie (Stéfi Celma). Ci puoi parlare un po’ del tuo personaggio?
Il mio personaggio è una bambina di 8 anni e mezzo che vive a Genova, molto legata al papà, ma anche alla mamma e alla sorella e come me ama tanto gli animali. È molto sveglia, quindi riesce a capire tutto quello che succede e che le cose per la sua famiglia non stanno andando per il verso giusto. Per il resto non posso spoilerare altro, altrimenti si perde la curiosità di vedere la serie. Mi sono divertita molto ad interpretare Camilla, proprio perché ci somigliamo molto.

Che esperienza è stata sul set? Hai qualche aneddoto in particolare da raccontarci?
È stata una piacevole esperienza perché ho legato con tutti, sia gli con i tecnici che con gli attori, in particolare con Lino Guanciale. Ero l’unica bambina sul set, quindi sono stata trattata come una principessa. Ogni sera finito di registrare le scene andavamo a cena tutti insieme ed era un bel momento, perché era un’occasione per conoscerci meglio. Scherzavamo molto. Mi sentivo a casa e loro erano la mia famiglia.

Sei tra i giovanissimi volti dell’Agenzia PM5 Talent di Peppe Mastrocinque, che dirige anche l’Università del Cinema di Napoli che frequenti. Tantissimi i nomi usciti negli ultimi anni che hanno avuto e continuano ad avere successo al cinema e in tv. Come è il rapporto con lui e con gli altri “studenti”?
Il rapporto con Peppe è bellissimo perché scherziamo insieme e mi aiuta tantissimo nella recitazione, in particolar modo a lavorare su me stessa, insomma è un maestro incredibile. Poi ho anche un altro insegnante, Giuseppe De Cicco, anche lui ci aiuta molto per migliorare alcune tecniche legate alla recitazione. Con gli altri allievi ho un bellissimo rapporto. Infatti non vedo l’ora di ricominciare, non solo per riprendere a studiare, ma anche per rivedere tutti loro. Il nostro motto è “Uno per tutti, tutti per uno”, perché siamo molto uniti.

Prima della tv ci sono state e ci sono ancora le passerelle della moda. Quanto ti piace e ti diverte questo mondo?
Mi piace molto la moda perché è un settore che ho conosciuto fin da piccolissima. Mi diverte molto travestirmi, quindi indossare tanti abiti diversi è magnifico ed è un modo per sentirmi sempre diversa.

Al di fuori del set, quali sono gli hobby e passioni di Azzurra?
Oltre alla recitazione, amo ballare, infatti pratico la pole dance e mi piace molto disegnare i manga e le anime.

Dalla periferia di Napoli alle case di tutti gli italiani lunedì sera: cosa sogni e cosa ti auguri per il tuo futuro?
Vivo ad Aversa, in provincia di Caserta. Sogno che la serie piaccia a tutti e riscuota tantissimo successo, in maniera tale che ci sia una seconda stagione. Per il futuro mi auguro di proseguire gli studi nella recitazione e di vivere altre avventure belle come questa serie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + 10 =