Roma. Il 23 ottobre la XI edizione di ”Life of wine” nel cuore di Villa Pamphili

Un viaggio unico alla scoperta dell'evoluzione del vino con lo scorrere del tempo

0
55
Credits: Roberta Perna ph. Life of wine

Il 23 ottobre 2022 andrà in scena la XI edizione di Life of Wine, evento degustazione  dedicato all’evoluzione del vino nel tempo grazie al confronto ed all’assaggio di grandi etichette italiane; un format unico dedicato alle vecchie annate di importanti cantine nazionali ideato da Studio Umami e Roberta Perna Comunicazione Enogastronomica, agenzie di Firenze specializzate in comunicazione e organizzazione di manifestazioni enogastronomiche. Dal 2019 il team si è arricchito della presenza del giornalista Maurizio Valeriani, direttore della testata Vinodabere, impegnato a rafforzare la selezione delle aziende.

Domenica 23 ottobre di ogni cantina presente all’evento con il proprio banco di assaggio presieduto dal produttore o da un suo collaboratore si potranno assaggiare l’annata in commercio e almeno due vecchie annate di una stessa etichetta, così da vivere un viaggio gustativo e storico, assaporando icone del vino italiano. 

Sede dell’evento sarà il meraviglioso e da poco ristrutturato Hotel Villa Pamphili, (www.hotelvillapamphiliroma.com), storica struttura della Capitale circondato dal verde del Parco di Villa Pamphili.

I numeri che hanno accompagnato negli anni l’evento, che ha visto la partecipazione di alcune tra le più note aziende italiane e la degustazione di spesso introvabili vecchie annate di grandi vini, testimoniano una crescita esponenziale in termini di partecipazione e qualità del pubblico: l’ultima edizione ha visto la presenza di 69 cantine da tutta Italia, facendo registrare, nonostante le restrizioni causate dall’emergenza Covid, più di 500 ingressi con oltre 150 operatori di settore e 80 rappresentanti della stampa specializzata. Dalla settima edizione, invece, fino all’arrivo della pandemia, Life of Wine ha toccato numeri pari a 650 ingressi.

XI edizione per Life of Wine, evento degustazione unico dedicato ai vini dal lungo percorso di importanti cantine italiane, che si svolgerà quest’anno sempre a Roma negli splendidi spazi dell’Hotel Villa Pamphili.

Domenica 23 ottobre da tutta Italia arriveranno oltre 50 grandi cantine con le loro etichette capaci di sfidare il tempo. Ogni azienda presente al proprio banco di assaggio porterà di almeno una etichetta almeno due annate meno recenti oltre all’annata in commercio, dando così la possibilità ai presenti di immergersi in numerose ed intriganti micro verticali e di assaporare nei calici l’evoluzione di alcuni grandi vini italiani.

Con l’acquisto del biglietto di ingresso si potranno assaggiare tutti i vini presenti – oltre 150 etichette ed oltre 100 vecchie annate – e conoscere da vicino i vignaioli o i loro più fidati collaboratori.

La degustazione avrà inizio la mattina alle ore 10.30 e sarà, fino alle 13.30,  riservata a stampa ed operatori. Alle 13.30 le porte si apriranno anche per gli appassionati che potranno viaggiare tra i banchi, passando da una regione all’altra e da denominazioni e territori differenti, fino alle ore 19.30. 

Il giorno dell’evento sarà possibile acquistare dai produttori alcune etichette presenti alla degustazione. 

Life of Wine è un evento ideato da Studio Umami e Roberta Perna Comunicazione Enogastronomica, agenzie di Firenze specializzate in comunicazione e organizzazione di manifestazioni enogastronomiche. Dal 2019 il team si è arricchito della presenza del giornalista Maurizio Valeriani, direttore della testata Vinodabere, impegnato a rafforzare la selezione delle aziende.
I numeri che hanno accompagnato negli anni l’evento, che ha visto la partecipazione di alcune tra le più note aziende italiane e la degustazione di spesso introvabili vecchie annate di grandi vini, testimoniano una crescita esponenziale in termini di partecipazione e qualità del pubblico: l’ultima edizione ha visto la presenza di 69 cantine da tutta Italia, facendo registrare, nonostante le restrizioni causate dall’emergenza Covid, più di 500 ingressi con oltre 150 operatori di settore e 80 rappresentanti della stampa specializzata. Dalla settima edizione, invece, fino all’arrivo della pandemia, Life of Wine ha toccato numeri pari a 650 ingressi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + 18 =