Slow Food. La noce della penisola anche a Castellammare: domenica 19 torna il Mercato con i produttori del Presidio

Cerimonia di apertura del Mercato alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale della città e benedizione dell’Arcivescovo Mons. Francesco Alfano della diocesi di Sorrento-Castellammare.

0
172

Torna a Castellammare di Stabia il Mercato della Terra di Slow Food: appuntamento domenica 19 dicembre dalle ore 9 alle ore 13 presso il mercato ortofrutticolo di via Virgilio. I contadini ed i trasformatori del Mercato della Terra per una spesa consapevole direttamente dalle mani dei produttori.

Gli orti stabiesi, i pomodorini di Quisisana, il miele, le uova fresche, i limoni e le arance sorrentine, i tartufi irpini, i succhi di melograno e le confetture di frutti di bosco dai monti avellinesi, i formaggi di Tramonti, la mozzarella nella mortella del Cilento, i fagioli ed altri legumi da Controne, l’olio extravergine di oliva dai diversi distretti della Campania: è solo un assaggio di quello che si trova durante tutto l’anno nei Mercati della Terra di Slow Food.

Alle ore 11:00 si potrà partecipare gratuitamente al Laboratorio del Gusto con degustazione di diversi tipi di noce in commercio comparate con la varietà Sorrento. L’incontro didattico sarà moderato dall’agronoma Alessandra Balduccini con l’intervento dei produttori di Slow Food, si potrà accedere solo con Green Pass.

« Gli alberi di Noce della penisola sorrentina si stanno estinguendo, le buonissime arance bionde altrettanto, le amarene quarantine sono quasi solo un ricordo, i carciofi di Schito di Castellammare altrettanto – afferma Mauro Avino il presidente Slow Food – però siamo ancora qui per batterci affinché non spariscano queste ed altre eccellenze gastronomiche che costituiscono l’ossatura della nostra identità, quella, siamo convinti, che segnerà ancora il futuro della nostra terra».

Il sindaco Gaetano Cimmino e l’assessore agli Eventi Gaetano De Stefano, dopo il successo delle due precedenti edizioni, mantenendo fede alla promessa con i cittadini della Città delle Acque, sottoscrivono con l’associazione Slow Food Costiera Sorrentina e Capri l’impegno di rinnovare l’appuntamento del Mercato dei contadini di Slow Food a partire dal nuovo anno a tenersi ogni quarta domenica del mese.

Inoltre saranno ospiti della manifestazione la Pro Loco Castellammare di Stabia con i responsabili dell’Ordine Religioso delle Suore Alcantarine al fine di raccogliere spontanee donazioni per il restauro di due antiche sculture lignee allocate nella Chiesa di Santa Maria di Porto Salvo, i volontari del circolo Legambiente Woodwardia, gli uomini del gruppo di protezione civile dell’Associazione Pro Natura Stabia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × uno =