Antonio e Teresa Rizzo, ambasciatori del fico monnato cilentano

Da Prignano Cilento al mercato della terra di Slow Food in penisola sorrentina, domenica 11 luglio dalle 9,00 alle 13,00 presso l'area mercatale di Piano di Sorrento

0
79
Antonio e Teresa Rizzo (Slow Food Cilento)

Domenica 11 luglio Antonio Rizzo con la moglie Teresa a partire dalle ore 9:00 saranno presenti nel mercato ortofrutticolo di Piano di Sorrento. Piccolissimi produttori di Prignano Cilento, provengono da un territorio dove da secoli si coltivano i fichi dottati, meglio conosciuti come fichi bianchi del Cilento, che Plinio il Vecchio già vantava come uno dei migliori a seccare.

La ricetta tradizionale più nota realizzata con i fichi monnati è il capocollo di fico monnato: i frutti essiccati sono aperti, distesi, ricoperti con diversi ingredienti come mandorle o noci, cannella, chiodi di garofano, bucce di limone o mandarino ed infine arrotolati a forma di capocollo. Tagliato a fettine è un raffinato dessert da servire a tavola con un passito, o ancora meglio accompagna bene i gelati, creme dolci o i diversi formaggi tra i quali molto bello l’abbinamento con il Provolone del Monaco DOP.

L’iniziativa dei Mercati della Terra di Slow Food porta nelle città i piccoli produttori che aderiscono alla filosofia del buono, pulito e giusto, con tutte quelle particolarità che difficilmente si possono trovare sugli scaffali dei supermercati e degli ortofrutta cittadini.

Domenica prossima si potranno trovare i pani e le farine sannite di grano di saragolla, le verdure estive degli orti stabiesi, sorrentini, le famose le cipolle di Alife, i ricercati fagioli di Controne, le olive ammaccate cilentane, i succhi di melograno da Avellino, le confetture di frutti di bosco, gli oli extravergine dai diversi distretti campani, i limoni sorrentini, le nocciole di Giffoni, le uova fresche da Montechiaro, i mieli di arancia e di millefiori prodotti nei giardini più belli della penisola sorrentina a picco sul mare, i formaggi freschi di Tramonti e finalmente i pomodori di Sorrento nella loro stagione per una profumata caprese estiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 2 =