“Caffè Corretto”, nel corto di Domenico Pisani rivivono le atmosfere della grande tradizione dell’Horror italiano

Un cortometraggio teso, asciutto, che poggia sulla sceneggiatura essenziale di Augusto Tirelli pensata per dar libero sfogo al susseguirsi di fotogrammi immaginati dal regista Domenico Pisani. Nel cast la talentuosa Daphne Scoccia.

0
223

La vita di Carlo è miserabile: passa la maggior parte del suo tempo nella sua casa, ormai trasfigurata dal disordine e l’incuria, buttato sul divano a dormire; quando è sveglio, invece, si attacca alla bottiglia per evocare fantasmi e ricordi a lui cari. Le sue giornate passano così, lente e silenziose, scandite solo dal suono della radiosveglia e dal rumore di bottiglie infrante, finché uno dei suoi ricordi non va a fargli visita.

E’ questo il racconto di CAFFÈ CORRETTO, cortometraggio del giovane Domenico Pisani (KK Krokodil e varie serie horror per il web), prodotto e sceneggiato da Augusto Tirelli

CAFFÈ CORRETTO nasce da una birra fra amici, una sigaretta fumata e una chiacchiera scambiata, tutti pronti a collaborare insieme e a lanciarsi in una sfida nuova, quella di creare un prodotto originale e al passo coi tempi, mantenendo però le atmosfere della grande tradizione dell’Horror italiano, un genere troppo spesso lasciato da parte nelle produzioni nostrane.

Il risultato è un cortometraggio teso, asciutto, che poggia su una sceneggiatura essenziale pensata per dar libero sfogo al susseguirsi di fotogrammi immaginati dal regista Domenico Pisani.

Del cast fanno parte Daphne Scoccia e Andrea Venditti.

La Scoccia ha esordito in Fiore (2017) è stato super applaudito a Cannes, portandole la candidatura al David come miglior attrice e a vincere il premio Guglielmo Biraghi come miglior attrice esordiente ai Nastri d’argento, e il Ciak d’oro quale rivelazione dell’anno. E poi Niente di Serio di Laszlo Barbo (recitando al fianco di Ricky Tognazzi, Claudia Cardinale, Edoardo Pesce e Ilenia Pastorelli), e Il Miracolo serie Sky diretta da Niccolò Ammaniti. Il suo lavoro più recente è Nel bagno delle donne per la regia di Marco Castaldi, dove ricopre il ruolo di coprotagonista insieme a Luca Vecchi.

Andrea Venditti ha iniziato la sua carriera da attore con il gruppo comico degli Actual, perfezionandosi nel frattempo alla scuola di recitazione di Massimiliano Bruno, dimostrandosi un attore versatile sotto tutti i punti di vista. Due anni fa ha esordito in sala con una parte in Non ci resta che il crimine, del suo Maestro Massimiliano Bruno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × tre =