Fiorenza Calogero con NapulAnnùra al festival Sentieri Mediterranei

Un progetto musicale frutto di un rapporto travolgente con la cultura partenopea, che risveglia i sensi e le passioni di un popolo figlio della terra scura e del fuoco del Vesuvio.

0
37

Domani sera – 2 agosto – alle ore 21 nell’ambito della XXI  ed. SENTIERI MEDITERRANEI 2020 Festival Internazionale di Musica Etnica, in programma a Summonte (Av) dal 31 Luglio al 5 Settembre 2020, Fiorenza Calogero propone il suo nuovo concerto dal titolo NapulAnnùra.

Un progetto musicale frutto di un rapporto travolgente con la cultura partenopea, che risveglia i sensi e le passioni di un popolo figlio della terra scura e del fuoco del Vesuvio.

Tammorre e chitarre battenti sono la chiave di volta di NapulAnnùra che mette a nudo l’anima di Napoli facendola vibrare di passione. Fiorenza rivisita, secondo lo stile peculiare che da tempo la contraddistingue, le Opere dei grandi Maestri del passato che hanno contribuito a rendere “immensurabile” il patrimonio musicale napoletano: Renato Carosone, Sergio Bruni, Angela Luce, Concetta Barra, Raffaele Viviani, solo per citarne alcuni, spingendosi fino al Settecento Napoletano, ovvero quel periodo di grande vivacità culturale che ha contribuito a rendere Napoli la capitale europea dell’arte, del teatro e soprattutto della musica.

Con lei in questa straordinaria avventura, come naviganti in cerca dei suoni perfetti: Marcello Vitale (chitarra battente), Carmine Terracciano (chitarra napoletana), Vito Ranucci (sax soprano e vocoder) e Gabriele Borrelli (percussioni).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − quattro =