Guardia Sanframondi. Sannio Doc, ad agosto torna l’appuntamento con Vinalia

Edizione XXVII per l'evento dedicato al vino ed alla gastronomia nel bellissimo borgo della valle telesina (dal 4 al 10 agosto)

0
253
FONTE: UFFICIO STAMPA VINALIA 2020

Parte all’insegna dell’innovazione la XXVII edizione di Vinalia, rassegna enogastronomica proposta dal Circolo Viticoltori e in programma a Guardia Sanframondi (Benevento), dal 4 al 10 agosto prossimi.

D’altronde, non poteva essere altrimenti, vista la delicata fase post Covid 19, con le sue regole e le sue incertezze.

“Noi crediamo che per mille passioni e mille ragioni – afferma Titina Pigna, Responsabile Comitato Vinalia – non possiamo assolutamente fermarci, neanche di fronte agli esiti drammatici di questa sconvolgente pandemia che ci ha colpito con brutalità ma che, con una voglia di resistere che ha fatto luce, abbiamo saputo fronteggiare, e ci auguriamo, marginalizzare in maniera definitiva.

“Nulla, in ogni caso, potrà essere più come prima e ci auguriamo che effettivamente sia così, perché il prima è stato il problema. Anche il nostro evento “Agri-Rock” del cuore ­– Vinalia – avrà, una formula assolutamente innovativa. Proiettata sull’enoturismo e sulla cura e la salvaguardia delle persone”.

L’idea è semplice: quest’anno, non saranno le aziende vitivinicole che si trasferiranno nelle stradine del centro antico di Guardia Sanframondi ma saranno gli enoturisti che andranno presso di loro per abbandonarsi al racconto delle vigne e dei vini, cullati da una convivialità familiare.

Potranno infatti godere, grazie all’entusiasmo delle cantine partecipanti e alle loro intriganti proposte di accoglienza, di un vero e proprio Tour tra i vigneti ricamati, sulle colline e nelle valli del Sannio beneventano, da percorrere sempre con un calice in mano ed in piena sicurezza.

Una semplice prenotazione permetterà loro di costruirsi il proprio percorso degustativo, scegliendo tra un’offerta variegata di possibilità.

In questo modo l’enoturismo si candida a essere il fattore decisivo per la ripartenza dei territori vitivinicoli, perché:

  • offre ampie possibilità di garantire le misure anticovid 19;
  • è un turismo di prossimità;
  • permette di vivere un’esperienza indimenticabile realizzata in piccoli gruppi;
  • piace molto ai giovani ed è economicamente sostenibile;
  • si può praticare all’aperto attraverso visite in vigna oltre che in cantina;
  • può avere una durata flessibile, una giornata, un week-end oppure un’intera settimana. Quest’ultima opzione in particolare permette un’immersione totale nel territorio vitivinicolo del Sannio beneventano, dando la possibilità agli enoturisti di visitarne le vigne e le cantine, di percorrerne a piedi la meravigliosa sentieristica, di scoprirne gli antichi borghi ricchi di cultura di storia e di arte, di farsi sorprendere dall’offerta gastronomica, abbinata a grandi vini, e di essere accolti in strutture alberghiere ed extra alberghiere con un  rapporto qualità/prezzo difficilmente battibile.

Fin qui le novità. Confermati, invece, gli altri appuntamenti che nel tempo hanno impreziosito VinaliaVinARTE, curata dal prof. Giuseppe Leone, con le sue mostre nel “cuore” antico guardiese; Vinalia KIDS, che quest’anno farà riflettere i bambini, giocosamente, sulla ripartenza con le sue giornate dedicate al “Giro giro tondo che cambia il mondo”; il “Cinema sotto le stelle… Gourment”: tutte le sere, sul bellissimo terrazzo del Palazzo Marotta-Romano, in abbinamento al film ci sarà buon vino e buon cibo e poi teatrorecitativipresentazione di libri e da ultimo ma importantissimo, lo show cooking, come sempre nel piazzale d’armi del Castello che fu dei Sanframondo, con chef di prim’ordine.

AGGIORNAMENTI E PROGRAMMA 

Con la chiusura del programma prende corpo la XXVII edizione di Vinalia, appuntamento enogastronomico previsto dal 4 al 10 agosto prossimi a Guardia Sanframondi, cittadina del Sannio beneventano.

Questa tornata 2020 avrà per tema “Mille ragioni, per mille passioni”, che il Circolo Viticoltori, promotore dell’iniziativa, ha scelto in questa delicata fase post Covid 19 per continuare una tradizione, dar vita a un’esperienza nuova, innovativa, ma non per questo meno godibile.

La prima novità riguarda le sette aziende vitivinicole (La Guardiense, Cantina di Solopaca, Cantina del Taburno, Azienda agricola Scompiglio, Vigne Vecchie, Cantina Morone, Vigne Storte) che hanno aderito alla rassegna e, sovvertendo la formula di tutte le passate edizioni, non ospiteranno gli enoturisti nelle stradine del centro antico, bensì nelle loro strutture per vivere “i luoghi del vino”, abbandonarsi al racconto delle vigne e condividere la convivialità familiare. Di certo una conoscenza nuova e dai tanti aspetti interessanti, non ultimo, favorire la ripartenza dei territori vitivinicoli.

Il tutto grazie a una semplice prenotazione che permetterà di costruire il proprio percorso degustativo, scegliendo tra un’offerta dalle diverse possibilità.

Ancora una volta il Piazzale d’Armi del castello medievale ospiterà lo show cooking che, nelle sette sere, proporrà i piatti cucinati dagli chef: Pasquale Basile (4/8), Raffaele D’Addio e Gianluca Pingue (5/8), Biagio Federico (6/8), Dino Martino (7/8), Antonio Ruggiero ed Emilio Pompeo (8/8), Daniele Luongo (9/8) e Angelo D’Amico (10/8).

Ottima, come sempre, anche l’offerta dei wine bar, delle pizzerie e dei ristoranti guardiesi

in cui è sempre consigliata agli enoturisti almeno una sosta: Alchimie-Ristorante- Lounge Bar, Casa Palladino-Enosteria Contemporanea, Il Platano-Ristorante-Pizzeria, La Meridiana–Ristorante-Pizzeria, La Vittoria-Ristorante-Pizzeria-Braceria, Living3-Ristorante-Pizzeria e Sannio Factory Gastro-Pub. 

Per il cartellone di Vinalia 2020, conferma anche per VinArte, esposizione curata dal prof. Giuseppe Leone con opere   dei maestri contemporanei: Marco AbbamondiMax CoppetaMaya PacificoNicola Rivelli e Aniello Scotto insieme con un presepe della Real Scuola di Capodimonte. E ancora le sculture degli artisti Mariano GogliaErnesto Pengue e Carmine Carlo Maffei ed il suo atelier Pietre Vive.  In mostra anche una sezione fotografica a cura di Azzurra Immediato.

Torna anche per Vinalia KIDS, che in questa edizione farà riflettere i bambini sulla ripartenza con le sue giornate dedicate al “Giro giro tondo che cambia il mondo”.

Altra novità di questa edizione sarà “Cinema sotto le stelle… Gourment”. Tutte le sere, nell’attraente terrazzo del Palazzo Marotta-Romano, in abbinamento al film ci sarà buon vino e buon cibo, per una proposta targata Cinema Modernissimo e Fabulae Experience-wine bar di Telese Terme. Queste, con inizio alle ore 18,30, le pellicole in proiezione: “Finché c’è prosecco c’è speranza” di Antonio Padovan (4/8), “I giorni della vendemmia” di Marco Righi (5/8), “Wine to love (I colori dell’amore)” (6/8), “Ritorno in Borgogna” di Cedric Klapisch (7/8), “Soul kitchen” di Fatih Akin (8/8), “Il pranzo di Babette” di Gabriel Alex (9/8) “Pranzo di ferragosto” di Gianni Di Gregorio (10/8).

Due gli appuntamenti, inoltre, a firma del Nuovo Laboratorio Teatrale Guardia Sanframondi. Il giorno 5 agosto, alle ore 18,30 nell’Ave Gratia Plena, con il recitativo “… di gente, di collina, di vigne e altre cittadinanze” – Omaggio a Cesare Pavese e, il giorno 9 alla stessa ora, con l’esilarante spettacolo “Da grande voglio fare il re!”.

Spazio anche alla presentazione del libro “Parole dalla quarantena” di Leo Annunziata. All’incontro, oltre all’autore, parteciperà anche la Prof.ssa Armida Filippelli, in veste di relatrice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 − 4 =