Only Wine Festival. Rinvio alla fine di maggio per l’evento enologico di Città di Castello

Appuntamento dal 23 al 25 maggio. 100 giovani produttori e cantine al di sotto dei 7 ettari porteranno in degustazione i loro prodotti di punta

0
70
Immagine di repertorio

Come altre manifestazioni del settore, al fine di garantire la salute pubblica, anche l’appuntamento con l’ Only Wine 2020 slitta verso la primavera inoltrata. Le nuove date per la grande manifestazione, che si svolgerà come di consueto a Città di Castello, sono 23 e 24 maggio 2020 per il pubblico e il 25 maggio 2020 per una giornata riservata alla Stampa e agli addetti al settore. “Prendiamo atto dell’opportunità di rinviare l’evento data la situazione di emergenza globale ingenerata dalla diffusione del Coronavirus” – dichiarano il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore al Turismo e Commercio del comune tifernate Riccardo Carletti – “Auspichiamo che superato questo momento critico, l’edizione 2020 di Only Wine possa svolgersi al massimo delle sue potenzialità promozionali sia per il territorio che una produzione simbolo del Made in Italy”.

E anche l’ideatore della manifestazione Andrea Castellani conferma la necessità di tutelare il pubblico di OnlyWine e i produttori stessi: “ E’ stata una scelta dettata dalla nostra responsabilità sociale quella di rinviare le date della manifestazione storicamente nata nel mese di aprile, ma siamo perfettamente consapevoli che in questo modo offriremo ad Only Wine, ai produttori e al suo  pubblico il palcoscenico che si meritano in tutta sicurezza e serenità”.

 

ONLY WINE


Come sempre,  a garantirne pregio e selezioni accurate è l’Associazione Italiana Sommelier che lavora a braccetto con Andrea Castellani, ideatore della manifestazione. Attraverso i volti di Only Wine – Luca Martini, già sommelier Campione del Mondo; Francesco Saverio Russo, influencer e blogger di Wine Blog Roll, e Chiara Giannotti, influecer e fondatrice di Vino.Tv – l’edizione 2020 porterà una ventata di novità: dai piccoli produttori di Champagne, rigorosamente presenti in fiera per raccontarsi e rappresentativi della sezione International, a degustazioni deccezione.

I veri protagonisti saranno anche questanno i migliori 100 produttori under 40 e le piccole cantine, a cui la Mostra Mercato è da sempre dedicata, per dare spazio alle scelte innovative e coraggiose senza mai trascurare la qualità. Un format che si è rivelato vincente come opportunità di visibilità per limprenditoria giovanile in questo settore.


LE DEGUSTAZIONI

Condotta da Luca Martini, miglior sommelier del mondo 2013, una delle degustazioni più esclusive di questanno è la MASTERCLASS: EXPÉRIENCE BOURGOGNE, che ci porterà oltralpe e grazie alla quale scopriremo: Corton Charlemagne – 2012- Domaine Jadot Hertieres; Chablis Gran Cru Le Clos- 2014 -Jean Paul Benoit Droin; Bourgogne Rouge- 2015-Leroy; Clos de la Roche -2015 – Francois Feuillet; Chambertin Gran Cru – 2014- Domaine Trapet Pére et Fils. Dalla Borgogna, poi, Luca Martini ci porterà nelle viscere della nostra Penisola con lONLY WINE PRESTIGE per assaggiare: Barbaresco DOCG Paje 2008 Roagna; Barolo DOCG Percristina 1997 -Domenico Clerico; Toscana Rosso IGT Le Pergole Torte 1994-Montevertine; Brunello di Montalcino Docg Riserva Intistieti- 1995-Soldera Case Basse; Carignano del Dulcis Superiore Doc Terre Brune 1995- Santadi; Salice Salentino Doc Solaria Jonica 1959 -Antonio Ferrari.

Attesissimo è il ritorno alle origini” con Francesco Saverio Russo, che guiderà due MASTERCLASS: “METODO ANCESTRALE, RIFERMENTATO IN BOTTIGLIA, COL FONDO” per scoprire insieme il mondo delle bollicine non convenzionali e SPUMANTI DA VITIGNI AUTOCTONI IN ITALIA” – un viaggio attraverso gli spumanti Metodo Classico, Metodo Martinotti e Metodo Ancestrale prodotti con varietali autoctoni italiani. E ancora … sempre con Francesco Saverio Russo ci fermiamo in Toscana con gli inconfondibili Brunelli de IL MARRONETO sorvegliati” dallo sguardo vigile di Alessandro Mori, che segue con amore ed attenzione ogni istante della nascita dei suoi vini. In degustazione: Rosso di Montalcino Ignaccio 2017, 2016, 2015 e Brunello di Montalcino 2015, 2014, 2013.

Nelle tre giornate non potevano mancare anche gli SPEED WINE, che lo scorso anno hanno registrato loverbooking. Scopriremo così le ECCELLENZE del LAZIO con Francesco Guercilena consigliere nazionale AIS; tutti i volti del “NEBBIOLO” con GianLuca Grimani referente regionale Umbria Guida Vitae, dell’ “AMARONE, del BRUNELLO” con Cristiano Cini Presidente AIS Toscana, del “SAGRANTINO” con Sandro Camilli Presidente AIS Umbria e tutta la magia dello CHAMPAGNE sempre con la guida di GianLuca Grimani, dove sarà possibile conoscere i tre vitigni principali: Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay.

Banchi dassaggio con degustazioni libere, degustazioni guidate con i più rinomati e stimati sommelier, aree tematiche e tante tante curiosità, insomma, un appuntamento da non perdere arricchito come sempre dallo splendido scenario dei palazzi del Centro Storico di Città di Castello. Oggi Only Wine ha assunto sempre più il ruolo non solo di vetrina importante per il territori ma anche, e soprattutto, di occasione per promuovere la cultura enoica a livello nazionale ed internazionale come autentica espressione delle eccellenze e del dinamismo che stanno caratterizzando sempre di più l’Italia dal punto di vista vitivinicolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto − 3 =