Slow Food. Benevento attende ‘Sementia’ 2020

Dal 24 al 26 gennaio il centro sannita ospiterà l'evento legato al grano. Spazio anche per le chiocciole del cuore con i 10 anni della Guida Slow Wine 2020

0
38

L’oro del grano splenderà nel mese di gennaio a Benevento: non sarà per i cambiamenti climatici, e neppure per un incantesimo nella città delle streghe, ma perché dal 24 al 26 gennaio, nel capoluogo sannita ci sarà Sementia, la manifestazione organizzata da Slow Food Campania e Slow Food Italia, giunta alla sua quarta edizione.

Negli storici locali della Rocca dei Rettori di Benevento, sede della Provincia, si incontreranno accademici, produttori, operatori ed esperti della filiera cerealicola per confrontarsi, tra l’altro, sulle strategie per la diffusione della conoscenza dei grani antichi, delle loro proprietà, così importanti per il nostro organismo, una ri-scoperta per il nostro palato.

Saranno tre giorni di tavole rotonde, dove sul piatto ci saranno idee, proposte, saperi, ma non mancheranno momenti in cui la tavola sarà intesa non solo quale momento di convivialità, ma anche di incontri di saperi e sapori: la degustazione Slow Wine e la degustazione di Osterie d’Italia presso l’hotel President la prima sera, i Laboratori del Gusto del secondo giorno.

Quest’edizione di Sementia avrà una particolare attenzione ai bambini e ai giovani, con i laboratori per le scuole della prima mattina ed il focus sulle mense scolastiche il secondo giorno.

L’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità, sarà punto di partenza e confronto per gli addetti ai lavori e per quanti vorranno intervenire: quest’anno difatti Sementia si aprirà anche al pubblico dei fruitori, oltre ad avere ospiti internazionali.

“Germogli di comunità”, il titolo deciso per la quarta edizione di Sementia, non è dunque un buon augurio, è la promessa degli uomini e delle donne di Slow Food.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici + 8 =