GIORNATE PROFESSIONALI, A MARCO D’AMORE IL PREMIO “PIETRO COCCIA” PER IL REGISTA ESORDIENTE

Il Premio ANEC al regista esordiente sarà dedicato per la prima volta al fotografo Pietro Coccia, scomparso lo scorso 2 giugno e partner instancabile di tutte le precedenti edizioni delle Giornate: il primo artista a ricevere il premio sarà Marco D'Amore, attore beniamino del pubblico e adesso anche regista con il lungometraggio d'esordio “L'immortale”, nelle sale italiane dal 5 dicembre con Vision Distribution.

0
38

Il nuovo portale delle Giornate Professionali di Cinema, www.giornatedicinema.it, è on line. Funzionale, ricco di informazioni, foto e video della prossima e delle passate edizioni, sarà nel contempo strumento informativo e risorsa indispensabile per tutti gli accreditati alle Giornate, e non solo. La 42^ edizione, promossa come sempre dall’ANEC (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) in collaborazione con l’ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche e Audiovisive), si svolgerà a Sorrento da lunedì 2 a giovedì 5 dicembre 2019, con il patrocinio del Ministero Beni, Attività Culturali e Turismo e del Comune di Sorrento. La nuova edizione delle Giornate vedrà, come di consueto, consegnare i Biglietti d’Oro del Cinema Italiano nella serata di mercoledì 4 dicembre, alla Sala Sirene dell’Hilton Sorrento Palace, sede principale della manifestazione.

Per l’occasione, il Premio ANEC al regista esordiente sarà dedicato per la prima volta al fotografo Pietro Coccia, scomparso lo scorso 2 giugno e partner instancabile di tutte le precedenti edizioni delle Giornate: il primo artista a ricevere il premio sarà Marco D’Amore, attore beniamino del pubblico e adesso anche regista con il lungometraggio d’esordio “L’immortale”, nelle sale italiane dal 5 dicembre con Vision Distribution. Ancora a Pietro Coccia sarà intitolata la Sala Stampa della 42 edizione delle Giornate Professionali di Cinema, per iniziativa dei responsabili dell’area comunicazione e stampa Gabriele Spila, Renato Rizzardi, Susanna Maurandi e Massimiliano De Carolis, in accordo con la direzione dell’ANEC. “Al nostro amico Pietro – sottolinea Giorgio Ferrero, delegato Presidenza ANEC per le Giornate – riserveremo per il Biglietti d’Oro una poltrona, in prima fila al suo solito posto tra i suoi colleghi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + dieci =