Tutto Sposi: dall’abito della Ferragni al bagno chimico di lusso personalizzato con le foto degli sposi

La kermesse in corso fino a domenica 3 novembre alla Fortezza da Basso di Firenze. In mostra le ultime tendenze nella fiera dedicata al matrimonio

0
47
Fonte ufficiale: Galli Torrini ufficio stampa

Le maniche lunghe della Ferragni dettano moda, ma anche il mikado rispolverato al royal wedding di Meghan e Harry. C’era da aspettarselo. Quello che proprio non ci si aspettava nelle tendenze matrimoni 2020 è il wc personalizzato con le foto degli sposi, della linea ovviamente lusso della famosa casa produttrice di bagni chimici Sebach. E la domanda c’è ed è pure consistente.

Sono queste alcune delle principali e più curiose novità emerse nella fiera Tutto Sposi in corso fino a domenica alla Fortezza da Basso di Firenze. La kermesse dedicata ai matrimoni più importante dell’Italia centro settentrionale, arrivata alla edizione numero 27, continua a fiutare e anticipare le tendenze moda dando agli operatori e soprattutto ai futuri sposi una bussola valida per orientarsi tra le varie proposte.

Tutti guardano la sposa, si sa, e l’abito più cool ha la manica lunga, Ferragni docet, ma è pulito, romantico, quasi principesco con la gonna ampia e liscia,  in quel tessuto mikado che forse le case di moda avevano dimenticato o archiviato e che invece ora va tanto. Amatissimo anche lo stile boho chic, per matrimoni in campagna o sulla spiaggia. Perché, è bene sottolinearlo,  il 30% delle coppie chiede di pronunciare il sì con i piedi sulla sabbia. Sempre più richiesto il secondo abito, per sbizzarrirsi nei festeggiamenti dopo aver riposto il casto abito nell’armadio. La spesa media? Mai sotto i 2mila euro e fino a 5mila.

Per ricordare il giorno più bello, la novità è il wedding reportageYlenia Cecchetti, giornalista, ha creato una start up su questo: lei segue gli sposi per tutto il giorno, osserva, prende appunti e intervista in modo discreto gli ospiti. “Poi tutto diventa un libro – dice – o meglio un libro-favola, da regalare o da leggere ai figli. E’ un prodotto di nicchia, ovvio, dedicato a chi ancora ama sfogliare i libri e l’odore della carta”

Le mete preferite per il viaggio di nozze sono Giappone, anche se le prossime Olimpiadi iniziano a rendere difficoltose le prenotazioni, poi Polinesia, Nuova Zelanda, Argentina e i sempreverdi Stati Uniti.

Nel matrimonio dei sogni i dettagli sono tutto, anche nelle toilette. E spesso i bagni chimici sono l’unica soluzione, ma ogni cosa va contestualizzata: a Tutto Sposi è stato presentato un modello (Moveep plus 4) dedicato agli eventi di lusso come i matrimoni che può essere completamente personalizzato, come con la foto degli sposi sulle porte – è stata una richiesta già soddisfatta – o altre foto, colori  o date che riconducano sempre alla coppia di sposi. 

Sono queste alcune delle tendenze emerse tra i 100 espositori presenti: atelier, agenzie di viaggio, fioristi, fotografi, gioiellerie, catering e ricevimenti, pasticcerie, ristoranti, agriturismi, noleggio auto, tipografie, wedding planner e musicisti. Tutto ciò che serve per costruire il matrimonio dei sogni, ma non solo. La fiera ospita eventi, sfilate e due concorsi a premi rivolti ai futuri sposi: “Mi vuoi sposare?” che premierà  la proposta di matrimonio più bella con una servizio fotografico personalizzato della durata di 5 ore, e  “Insieme io e te” , con in palio un abito da sposa alla coppia che saprà  raccontare meglio il suo amore.

Irene Vannelli di Carrara è invece la vincitrice del concorso di bellezza “Un volto da modella” e testimonial dell’edizione 2020 di Tutto Sposi.

Per i piccoli accompagnatori  invece è stata allestita un’area bimbi, con giochi, baby dance e animazione

“La particolarità di Tutto Sposi – commentano gli organizzatori Laora Mecaj e Roberto Giustini– è intercettare le novità in arrivo e  offrire ai professionisti del wedding una direttrice efficace per organizzare il proprio business e per dare alle coppie una panoramica completa delle possibilità di tutto quello che serve per organizzare un matrimonio di tendenza”.

“Quello dei matrimoni è un settore strategico, uno dei motori della nostra economia e risponde a caratteristiche proprie della città di Firenze, come bellezza e alta professionalità – ha detto l’assessore alle Attività produttive e al Commercio del Comune di Firenze, Federico Giannasi –  Negli anni abbiamo cercato di rendere la città sempre più disponibile alla celebrazione di matrimoni e stiamo diventando una meta importante a livello internazionale, sia per le sedi più istituzionali come Palazzo Vecchio sia nei luoghi diversi della città. Ci sta particolarmente a cuore anche l’elemento fieristico: qui alla Fortezza abbiamo in mente grandi progetti con gli altri soggetti proprietari della struttura. Stiamo lavorando per il potenziamento della competitività del nostro polo fieristico, unico in Italia ad essere così vicino al centro storico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 3 =