XVIII CONVEGNO ASSOCIAZIONE CUOCHI PENISOLA SORRENTINA

Si è svolto a Sorrento il XVIII Convegno dell'Associazione Cuochi Penisola sorrentina, presieduta da Antonino Morvillo, in collaborazione con il Pastificio Di Martino di Gragnano (Na) e L’Istituto Polispecialistico San Paolo di Sorrento. Presente il Presidente della F.I.C. Rocco Pozzulo.

0
553

Sorrento e la sua inimitabile tradizione culinaria: un binomio inscindibile, consolidatosi nel tempo grazie soprattutto al lavoro ed alla passione dei numerosi chef presenti sul territorio della Penisola sorrentina.

In particolar modo, mercoledì 21 novembre 2018, proprio per dare lustro a questa professione ed al buon cibo di un territorio unico al mondo, l’Associazione Cuochi Penisola sorrentina, presieduta da Antonino Morvillo, ha organizzato il XVIII Convegno associativo, in collaborazione con il Pastificio Di Martino di Gragnano (Na) e L’Istituto Polispecialistico San Paolo di Sorrento.

Un convegno a cui hanno preso parte il Presidente della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Pozzulo, accompagnato dai suoi collaboratori: gli Chef Salvatore Bruno e Roberto Rosati (Responsabile del Dipartimento Emergenze), e la Responsabile Nazionale compartimento Lady Chef Alessandra Baruzzi, la collega dell’Associazione Provinciale Cuochi di Frosinone Mirella Crescenzi ed il Presidente dell’Associazione Cuochi Penisola sorrentina Antonino Morvillo.

Dopo i saluti della Prof.ssa Paola Cuomo, Preside dell’Istituto San Paolo, in cui si è tenuto il convegno, il Presidente Pozzulo, rivolgendosi ai ragazzi: «I risvolti di questa professione sono tantissimi. Siete fortunati a frequentare un Istituto Alberghiero, perché nella nostra professione esiste la meritocrazia. Se voi sarete determinati nel vostro lavoro, sicuramente avrete successo». Grande importanza è stata data soprattutto al concetto di formazione: «La scuola aiuta ad aprire la mente. Vi consiglio di proseguire con gli studi».

Un convegno culminato, infine, nella cena di gala, tenutasi presso il Circolo dei Forestieri di Sorrento, volta a ricordare Valerio Di Martino, titolare dell’omonimo Pastificio gestito oggi dagli eredi Giovanna e Giuseppe: «Io e mia sorella portiamo avanti l’azienda con l’identica passione, con il medesimo attaccamento ai valori di qualità ed artigianalità che tanto gli erano cari. Qualche volta ci piace scorgere un suo gesto in un nostro gesto, una sua espressione in una nostra espressione, e sorridere nel sentirlo vicino». Durante la serata, presentata dal giornalista, Professore Antonino Siniscalchi, sono stati premiati, inoltre, i vincitori del Concorso di cucina “Gli Chef di domani… ambasciatori della cultura gastronomica dell’Italia nel mondo…”, indetto proprio dall’Istituto San Paolo.

Ziti con ricotta di fuscella al ragout e salsa al basilico

Al terzo posto si è classificato Antonino Terminiello (Mista corta, fagioli butirri e ragout di totani), al secondo posto Raffaele Gargiulo (Manfredine con polipetti veraci, lupini di mare e pomodorini del piennolo del Vesuvio); al primo posto Serena Iaccarino (Ziti con ricotta di fuscella al ragout napoletano e salsa al basilico).

 

Antonino Morvillo in compagnia del Presidente F.I.C. Rocco Pozzulo

Riconoscimenti anche per i numerosi sponsor che, nell’organizzazione dell’evento, hanno manifestato grande attaccamento all’Associazione. Ed infine al Presidente Antonino Morvillo, Senatore F.I.C.: “Il ringraziamento più importante per l’impegno, l’amore, la pazienza e la passione profusi nel sostenere e nel guidare l’Associazione, riuscendo a raggiungere grandi traguardi ed ottenere importanti soddisfazioni”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − dieci =