Aspettando il 2018. Buon anno da Pagina Sette, a cena da ’86 bistrò (Sorrento)

0
4896

E’ stato un anno ricco di novità. L’anno in cui ha avuto inizio questa nuova avventura editoriale, diario emozionale e racconto giornalistico al tempo stesso. L’ultimo viaggio (in senso figurato) di questo 2017 abbiamo deciso di farlo assieme, come redazione Pagina Sette, salutando l’anno che va via con una cena a base di carne e di ottimo vino. 

Starter di antipasto affettato, salumi e formaggi misti (Diego Ambruoso ph.)

Augurando buon anno ai nostri lettori, raccontiamo una nuovissima realtà imprenditoriale appena sbarcata a Sorrento, in pieno centro storico. Due soci che da Napoli hanno deciso di investire in una nuova attività centrata sulla ristorazione con formula bistrò. L’ideale per gli amanti della carne e degli antipasti a base di salumi e formaggi, con una cantina fornita delle migliori etichette non solo campane, ma da tutta Italia. L’ultimo sabato sera del 2017 è stato vissuto così, da noi di Pagina Sette, accolti dall’ospitalità di Francesco e Salvatore, giunti a Sorrento per avviare il loro nuovo ’86 bistrò nei vicoli del centro storico.

Tutto nacque per caso, durante un freddo pomeriggio di dicembre, a pochissimi giorni dall’inaugurazione del locale. Di ritorno dall’ufficio del commercialista per il consueto scambio di auguri e regali di Natale, la mia attenzione viene immediatamente catturata dalla vetrina del bistrò addobbata per Natale e, naturalmente, dalle bottiglie esposte al suo interno. Di primo impatto è la scritta ‘wine bar’ ad invogliarmi ad entrare, vista la calma piatta in versione light pomeridiana, quando staff e proprietari erano lì intenti a fare due conti. Il gelido pomeriggio sorrentino necessitava di essere scaldato da un buon bicchiere di grappa, fra lo stupore generale del personale alla mia insolita richiesta. Mi accoglie il giovane Salvatore, uno dei due soci del bistrò, chiedendomi “come mai…proprio la grappa? Sei un intenditore?” ed io “assolutamente no…. è solo perchè fuori fa freddo e voglio scaldarmi con un bel digestivo!”. Davanti ad un’ottima grappa barricata di Amarone, una delle migliori in commercio, Salvatore inizia ad espormi la sua attività illustrando i vini presenti sulla carta, il tipo di servizio che hanno in mente e che va realizzandosi in vista delle vacanze natalizie. Sorrento è città ambita dal turismo, in tutti i periodi dell’anno. Turisti stranieri soprattutto, anche se noi italiani abbiamo indubbiamente una marcia in più quanto a conoscenza dei nostri vini.

Cuberoll di prussiana con patate al forno e zucca grigliata

Gradito ritorno quello del sabato sera – 30 dicembre 2017 – dopo la nostra ‘chiacchierata’ informale di pochi giorni prima. Siamo di nuovo a Sorrento per cena e con la redazione quasi al completo. Le aspettative sono alte, già all’arrivo dell’entrèe di benvenuto a base di prosecco ed aperitivi con le classiche olivette. Al momento dell’ordinazione, quasi tutti virano sulla carne. Cavallo di battaglia del bistrò e con prezzi decisamente concorrenziali, visto il luogo. Dall’agnello con patate al pollo, dal classico filetto di carne arrosto al singolare ‘cuberoll di prussiana’ , un eccezionale controfiletto al sangue o a cottura media, a seconda delle preferenze, servito con patate e zucca grigliata. Il tutto preceduto da un tagliere misto di salumi e formaggi nostrani, verdure e sfizi dello chef. Non poteva mancare un vino degno di accompagnare queste pietanze: l’Aglianico di Solopaca 2015 scalda la nostra serata, mentre la carta dei vini propone il meglio dell’eccellenza campana da ogni provincia, sia per i bianchi che per i rossi.

Prosecco (Diego Ambruoso ph.)

In chiusura di serata, Francesco e Salvatore ci concedono una foto ricordo all’entrata del locale. Redazione ed accompagnatori, staff, una splendida cornice per salutare l’anno vecchio ed augurare a tutti voi lettori un ottimo 2018. Buon anno da Pagina Sette e grazie ad ’86 bistrò per l’accoglienza!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + 2 =